Samuel, 6 anni – La Famiglia

 

Sono la mamma di Samuel, autore del disegno allegato. Questo disegno è stato realizzato all’asilo. La nostra famiglia (come rappresenta nel disegno) è composta dal papà che Samuel vede solo un po’ al mattino e poi alla sera quando giocano tutti insieme; dalla mamma, sempre presente in quanto da tre anni casalinga, da Samuel, dalla sorellina di 3 anni e dal fratellino di 1 anno. Samuel è un bimbo “mammone”, è buono, responsabile, un po’ chiuso e solitario. Il primo anno di asilo non è stato facile, mentre quest’anno va volentieri perché ci siamo inventati di dirgli che la sorellina andava all’asilo nido (ma non è vero!) e spesso ci chiede di questo asilo (cosa fanno, quanto ci sta, ecc…) e quindi dobbiamo stare attenti a come parliamo per non fargli capire il tranello. E’ diventato un po’ birichino, infatti la maestra dice che quest’anno ne fa anche per l’anno scorso. Non vuole fare la pipi all’asilo e la maestra non sa più cosa inventare per fargliela fare. Io le ho consigliato di non condizionarlo ogni giorno con questa pipi, probabilmente non si sente ancora pronto a fare questo passo.
RELAZIONE
Il ritratto di Samuele
Samuele è davvero un bambino gioioso, sensibile e un po’ mammone. Infatti la figura della mamma è disegnata per prima a rappresentare la grande importanza che ella ha per lui. Su di lei investe il proprio affetto, ma anche la propria aggressività poiché teme che ella possa scordarsi di lui. Forse vorrebbe il papà più presente (vedi il grande sole con il volto) perché lo possa sostenere quando la sorellina minaccia il suo primato.
Le relazioni con gli altri
Si tratta di un bimbo molto socievole, vivace e attento a conquistare il bene anche delle sue educatici; inoltre potrebbe anche diventare un piccolo leader se solo imparasse a superare la gelosia verso la sorellina.
Il segno rivelatore:
il legame con la mamma, che tra l’altro gli dà tanta serenità, è indicato dal colore azzurro usato per colorarla; mentre il colore verde utilizzato per il papà rivela un po’ di tensione. Ma è soprattutto il colore rosso con cui egli disegna se stesso a raccontarci della gelosia verso la sorellina, sentimento che gli provoca anche dell’aggressività.
Il consiglio:
La mamma ha fatto molto bene a dire all’insegnante di non esagerare con la pretesa che Samuele impari a fare la pipi a scuola, anche perché è fisiologico che ogni bambino sia capace di una notevole continenza e il fatto che egli la faccia più volentieri a casa è forse legato a una sorta di “dono” che egli vuole fare alla sua mamma.